rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca

Inseguimento tra Marghera e Padova, premiati quattro agenti della Polstrada

Erano intervenuti nella notte tra 1 e 2 giugno, in supporto ai colleghi delle volanti, per bloccare un'auto di grossa cilindrata che sfrecciava a velocità folle

Il questore di Venezia, Maurizio Masciopinto, ha premiato personalmente con un compiacimento i quattro giovani agenti della Polizia stradale che nella notte tra mercoledì 1 e giovedì 2 giugno, dopo un lungo inseguimento, sono riusciti a fermare un’automobile di grossa cilindrata lanciata a folle velocità.

Verso l'una e mezza, le volanti avevano imposto l'alt a una Bmw con targa italiana che stava transitando in via Fratelli Bandiera a Marghera, con quattro persone a bordo. Ma l'automobilista non si era fermato. Aveva premuto sull'acceleratore ed era fuggito. La volante aveva quindi iniziato a tallonare la macchina mentre questa, correndo sempre più forte, cercava di seminare gli inseguitori. Percorso un certo tratto di strada urbana era arrivata al casello autostradale, dove aveva sfondato la barriera e si era diretta verso Milano. Nel frattempo erano intervenuti anche i rinforzi e le pattuglie della polizia stradale. Una corsa folle a oltre 200 all'ora, che si era protratta per una trentina di chilometri.

All'altezza di Padova ovest, le auto della polstrada erano riuscite a effettuare una manovra a tenaglia, stringendo la Bmw verso il lato della carreggiata. A quel punto le persone a bordo erano scese e avevano tentato di allontanarsi a piedi: due di loro erano riuscite a scappare nella campagna circostante, le altre due erano state bloccate e denunciate per resistenza.

Compiacimento Stradale 1-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento tra Marghera e Padova, premiati quattro agenti della Polstrada

VeneziaToday è in caricamento