menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prevenzione del tumore al seno, presentata a Mestre la campagna "Ottobre rosa"

Molto fitto il programma delle iniziative tra l'11 e il 29 ottobre prossimi. La campagna, come di consueto, è organizzata dal Comune in collaborazione con l'Ulss 12

"Prevenzione è vita!": è questo lo slogan di “Ottobre rosa”, la ormai tradizionale campagna di prevenzione e sensibilizzazione contro il tumore al seno, promossa dal Comune di Venezia e dall'Ulss 12, in collaborazione con le associazioni che operano in questo settore. Il programma delle iniziative, in programma tra l'11 ed il 29 ottobre, è stato presentato venerdì mattina al municipio di Mestre, con una conferenza stampa a cui hanno preso parte, tra gli altri, la presidente del consiglio comunale, Ermelinda Damiano, la vicesindaco, Luciana Colle e l'assessore al Decentramento, Paola Mar.

"Sono davvero lieta - ha sottolineato Ermelinda Damiano - di presentare anche quest'anno questa importante campagna di sensibilizzazione, che propone una serie di iniziative che nascono dal lavoro congiunto compiuto anche questa volta con le varie realtà del territorio che operano in questo settore".

Ogni anno sono circa 27.000 le donne che sono invitate dall'Ulss 12 ad effettuare uno screening mammografico (che ha cadenza biennale), ma solo circa il 70% si presenta: una percentuale, ha sottolineato il dottor Sbrogiò, ancora troppo bassa rispetto alla soglia minima dell'80% fissata dalla Regione. Ogni anno mille di queste donne sono sottoposte poi a test di secondo livello e un centinaio di esse deve purtroppo essere operato. "La campagna - ha osservato Giorgia Pea - vuole lanciare però non solo un messaggio legato alla prevenzione, ma anche uno di speranza e positività, perché dal tumore non solo si può guarire, ma si possono trarre energie positive inaspettate che rendono più forti di prima".

Non a caso, accanto a incontri scientifici per spiegare la malattia, il calendario di “Ottobre rosa” presenta i percorsi di recupero proposti: da quelli sportivi (come la canoa, la ginnastica, il nordic walking), a quelli culturali (pittura, scrittura, teatro). Non mancherà il momento della beneficenza, col concerto di Giorgio Agazzi al teatro Corso di Mestre, il 15 ottobre, il cui incasso sarà devoluto all'Avapo. "Non bisogna poi dimenticare - ha puntualizzato la vicesindaco Colle - che questa malattia non colpisce solo chi la subisce e la sua famiglia, ma tutti indistintamente, perchè ha un costo elevato, anche a livello economico, per la società. Proprio per ricordare che è un problema che ci coinvolge tutti anche quest'anno i palazzi comunali e i luoghi simbolo del nostro territorio si tingeranno di rosa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento