Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Quarto d'Altino

Profumi "taroccati" venduti su Facebook, sequestro dei carabinieri

Dal settembre 2020 ben otto denunciati in diverse indagini per smercio di prodotti contraffatti. L'ultimo in ordine di tempo è un 35enne residente a Quarto d'Altino

All'interno della sua auto nascondeva 25 flaconi di profumi, copie perfette di marchi contraffatti. È quanto hanno scoperto i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Castelfranco (Treviso) durante un controllo svolto venerdì scorso a Vedelago, in via Marconi. A finire nei guai un 35enne del Togo, residente a Quarto d'Altino. Perquisendo la sua abitazione i carabinieri hanno trovato altre 20 confezioni di profumi falsi. Per lui è scattata una denuncia per i reati di introduzione nello Stato, commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione, mentre tutta la merce è stata sequestrata. L'episodio è riportato da TrevisoToday.

Quella di venerdì scorso è solo l'ultima di una lunga serie di attività di contrasto al mercato nero di merce falsa da parte dei militari dell'Arma di Castelfranco Veneto. Dal mese di settembre 2020 sono state otto le persone denunciate con il sequestro di numerosi articoli contraffatti, precisamente 106 flaconi di profumi, 84 capi di abbigliamento e calzature, oltre a 24 orologi con griffe taroccate. Dalle indagini è emerso che l'offerta della merce avviene per lo più sui canali social, in cui vengono proposti a prezzi molto bassi prodotti con marchi di pregio che, proprio perché all'apparenza simili agli originali, invogliano comunque le persone ad acquistarli.

«A tutela dei cittadini è opportuno ricordare - sottolinea in una nota l'Arma trevigiana - oltre alle conseguenze di legge nelle quali incorrono sia i venditori che i compratori di prodotti con segni falsi, anche il grave pericolo per la salute legato all'uso di merce non tracciata, prodotta utilizzando materiali e sostanze non conformi alle normative in vigore e quindi potenzialmente nociva per il consumatore».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profumi "taroccati" venduti su Facebook, sequestro dei carabinieri

VeneziaToday è in caricamento