rotate-mobile
Cronaca Calle Lunga San Barnaba – Dorsoduro 2729 – Venezia

Furti a San Barnaba, raccolta firme per installare le telecamere

Da febbraio la zona del centro storico non è più tranquilla e serna come un tempo: residenti e negozianti si muovono e chiedono al Comune più sicurezza contro i furfanti che imperversano di giorno e di notte

"Più sicurezza". Questo sarebbe il mantra di residenti e commercianti di San Barnaba, a Dorsoduro. La zona era considerata una delle più serene dell'intero centro storico, ma le cose sono cambiate velocemente da inizio anno. E così tutti quelli che la frequentano o ci vivono vogliono che il Comune installi telecamere di videosorveglianza. L'idea è quella secondo cui un impianto tecnologico possa disincentivare malviventi, borseggiatori e uomini violenti ad abusare della tranquillità della zona. Dallo scorso febbraio i furti nei negozi e nei ristoranti sarebbero aumentati. Si sono verificati anche episodi di violenza su alcune studentesse.

L'ipotesi di sorvegliare la zona è partita da un'associazione cittadina, "Il Cantiere", fondata da studenti e giovani lavoratori tramite una raccolta firme. Finora sarebbero un centinaio ma ol numero è destinato a crescere. A scemare è la "percezione di sicurezza", come in molti casi. La gente non si sente più tranquilla. Alcuni testimoni, come riporta il Gazzettino, confessano la costanza con la quale vengono perpetrati furti negli ultimi tempi. Non si tratterebbe quindi di fenomeni sporadici: e i furti sarebbero compiuti di notte e di giorno. Quando i ladri poi non trovano nulla di "appetitoso" i proprietari dei negozi devono lo stesso fare i conti con serramenti sfasciati e divelti. E se non si tratta di furti si parla di rapine velocissime. Su cui le indagini della polizia non riescono a cavare un ragno dal buco. Per questo i cittadini chiedono telecamere e "più sicurezza".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti a San Barnaba, raccolta firme per installare le telecamere

VeneziaToday è in caricamento