menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragazza contesa, minorenne viene preso a pugni per strada a Mirano

L'aggressione nel primo pomeriggio di martedì in via Matteotti. Un 17enne uscito da scuola è stato sorpreso alle spalle e colpito al volto

Lo raggiunge mentre, ignaro di ciò che di lì a poco sarebbe accaduto, lui stava camminando da solo in direzione del capolinea degli autobus in via Matteotti a Mirano. Dopodiché lo prende a pugni. Due colpi assestati con precisione, tra cui un diretto al volto che poi ha lasciato segni ben visibili sulla faccia del 17enne aggredito.

L'episodio di violenza nel primo pomeriggio di martedì, non distante dalla cittadella scolastica del paese veneziano. A un certo punto suona la campanella che proclama la conclusione della mattinata di lezioni e come ogni giorno frotte di studenti si riversano in strada per tornare a casa. Sono tantissimi i giovani che quindi si incamminano verso il vicino capolinea degli autobus in fondo a via Matteotti. Ma stavolta per il 17enne non è stato un tragitto come gli altri, finito nel mirino di quello che parrebbe essere un suo rivale in amore. Una ragazzina contesa, o comunque finita al centro delle attenzioni di uno dei due litiganti, e la miccia si accende. Accade tutto in pochi istanti. L'aggressore, a quanto pare anche lui minorenne, raggiunge il rivale aggredendolo alle spalle, dopodiché lascia partire i due colpi proibiti in faccia, apparsa alquanto tumefatta a quanti hanno assistito ai soccorsi del ragazzo in un secondo momento. Soprattutto in corrispondenza di una guancia, molto gonfia.

I pugni dunque vanno a segno e il violento scappa a gambe levate, forse consapevole che stavolta potrebbe aver passato il segno. L'allarme viene lanciato da una signora che vede il ragazzino seduto a lato strada. Si avvicina e tenta di consolarlo, e nel mentre chiede aiuto ai carabinieri. I compagni di scuola invece non avrebbero mosso un dito. "Quel giovane si teneva la faccia ed è rimasto a lungo seduto sul marciapiede - racconta una testimone - poi abbiamo visto l'arrivo dell'ambulanza". Il ragazzo viene dunque caricato a bordo del mezzo sanitario per poi essere accompagnato al vicino ospedale, dove è stato sottoposto alle cure del caso. Le sue condizioni non sono gravi, anche se l'ematoma era molto vistoso sul suo viso. Tre giorni di prognosi per lui. Ora, però, la situazione potrebbe farsi difficile per l'autore dell'aggressione, conosciuto dalla vittima. Il ferito ha poi presentato denuncia per percosse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'Rt in Veneto sale a 0,91, le richieste di Zaia oggi al Governo

  • Cronaca

    Altino, le indagini di Ca' Foscari svelano un porto

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento