Cronaca Marghera / Via Ulloa

Aggredisce una dipendente e ruba in cassa: denunciata per un bottino di 80 euro

Una cittadina italiana di 37 anni si è introdotta in un hotel di via Ulloa, a Marghera, lunedì scorso. Grazie all'identikit fornito dal personale e alle telecamere è stata individuata

Immagini delle telecamere e ricostruzione dell'identikit hanno permesso alla polizia di Stato di individuare e fermare la responsabile di una rapina, accaduta a Marghera, lunedì scorso. Si tratta di una cittadina italiana 37enne, che si è resa responsabile di rapina impropria ed è stata denunciata, a fronte di un bottino di 80 euro.

Indagine

L'indagine investigativa degli uomini del Commissariato di Marghera si è conclusa sabato. Identificata la responsabile, D.R., che lo scorso lunedì si era introdotta in un hotel di via Ulloa e furtivamente si era impossessata dell’ammontare del registratore di cassa, aggredendo una dipendente per guadagnarsi la fuga.

Divieto di rientro nel Comune

I poliziotti grazie all’identikit fornito dalla vittima dell’aggressione e alle immagini delle telecamere di sorveglianza hanno individuato la donna, durante i servizi di controllo del territorio. Già destinataria di un divieto di rientro nel comune di Venezia, è stata denunciata in stato di libertà per rapina impropria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce una dipendente e ruba in cassa: denunciata per un bottino di 80 euro

VeneziaToday è in caricamento