menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Jesolo: negoziante insegue il ladro e viene preso a pugni, 38enne arrestato

Il 30 aprile un uomo di origine serba è stato sorpreso dal titolare di un esercizio in via Da Vinci a rubare sei magliette. Il fuggitivo, raggiunto, non ha esitato ad aggredire il titolare. Poi le manette

Non ha esitato a colpire con un pugno in faccia il negoziante che stava tentando di bloccarlo. Alla fine, però, per Aleksandar Nanusevski, 38enne di origine serba, sono scattate le manette. L'uomo, già conosciuto alle forze dell'ordine, nel pomeriggio del 30 aprile è entrato in un negozio di abbigliamento di via Leonardo da Vinci a Jesolo fingendosi un normale cliente. Il titolare, però, si è subito insospettito vedendo quella persona girovagare per gli scaffali e lo teneva d'occhio con le telecamere di sorveglianza. A un certo punto il furto. Il 38enne ha nascosto in un borsone sei magliette del valore di 103 euro e ha tentato di fuggire, perdendo a terra i capi d'abbigliamento appena trafugati.

Il commerciante l'ha inseguito e, dopo qualche centinaio di metri, è riuscito a raggiungerlo. Proprio allora è stato aggredito: l'arrestato gli si è fermato davanti in atteggiamento di sfida e gli ha sferrato un pugno in pieno volto e, per la seconda volta, ha tentato di scappare, inforcando una bicicletta trovata lungo la via. Nonostante il colpo, il proprietario ha continuato l'inseguimento, raggiungendo di nuovo il fuggitivo. Ancora una volta è stato aggredito, rischiando di vedersi scagliare addosso la bicicletta.

A quel punto c’è stato l’ultimo tentativo di fuga: la vittima, però, è riuscita a dare l’allarme ai carabinieri e, aiutato da due passanti, ha bloccato definitivamente il ladro. Dopo pochi istanti l’arrivo dei militari dell'Arma di Cavallino Treporti e l’arresto con l'accusa di rapina impropria. Ieri il 38enne si è presentato davanti al giudice per il processo per direttissima ed è stato condannato a due anni e due mesi di reclusione senza condizionale.


Il commerciante, a causa del colpo subito, ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. I medici lo hanno giudicato guaribile in sei giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento