menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Venezia a New York, premiati i 30 anni della radio italiana Icn

Il giornalista veneziano Giulio De Polo e il siciliano Sal Palmieri la fondarono in uno scantinato del Queens negli anni '80, poi il successo negli States

La voce veneziana della prima radio italiana degli Stati Uniti premiata dal governo americano. I due pionieri delle emittenti libere, Giulio De Polo, originario della laguna, e Sal Palmieri, siciliano doc, sono stati i fondatori dell'Italian Communication Network, negli anni '80, e ora ricevono il riconoscimento per i trent'anni di carriera.

UNA VOCE IMPORTANTE – Le trasmissioni in lingua italiana lungo l'etere della Grande Mela iniziarono nella prima metà degli anni '80 da uno scantinato del Queens e, a distanza di anni, la prima emittente per immigrati e italoamericani è passata dalle frequenze di New York a quelle di tutto il Paese, divenendo poi parte del gruppo “America Oggi”, primo giornale nella lingua di Dante negli States. Sal Palmieri ha ricevuto anche il riconoscimento del Senato americano per i suoi “40 years in radio broadcasting”, mentre il collega veneziano Giulio De Polo, primo direttore di Icn, tra fondatori di Radio Venezia international, è oggi giornalista della Finegil.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento