Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Risarcimento di 68mila euro per Gloria e Marco: «Una cifra che non accetteremo»

I legali delle famiglie dei due giovani veneti morti nel rogo della Grenfell Tower reputano inaccettabile il risarcimento e chiedono il danno psicologico per i genitori

Un risarcimento fino a 68mila euro per ognuna delle vittime dell'incendio della Grenfell Tower. «Una cifra che non accetteremo mai», ha spiegato l'avvocato Maria Cristina Sandrin, che tutela nel processo per la tragedia londinese del giugno 2017 (che costò la vita a 72 persone) la famiglia di Gloria Trevisan di Camposampiero, morta nel rogo assieme al fidanzato Marco Gottardi, originario di San Stino di Livenza. I due giovani, all'epoca avevano rispettivamente 26 e 27 anni, abitavano al 23esimo piano dell'edificio, completamente distrutto dalle fiamme. I legali richiedono il danno psicologico per i genitori, che hanno di fatto assistito in diretta (al telefono) alla morte dei figli.

La vicenda era tornata agli onori della cronaca lo scorso ottobre, quando un rapporto stilato nell'ambito di un'inchiesta indipendente aveva sottolineato «gravi manchevolezze da parte dei vigili del fuoco». Erano finiti sotto accusa, in particolare, gli uomini della London Fire Brigade, «non abbastanza addestrati per situazioni di questo tipo». Era stata contestata anche la lentezza nella risposta al numero d'emergenza, o la tragica scelta di dare la fatale indicazione, "stay put" (restate fermi), a coloro che erano nell’edificio. L'indicazione di rimanere barricati negli appartamenti è stata fatale soprattutto a chi abitava i piani più alti. Tutti fattori che si ritiene abbiano contribuito a rendere quanto meno più pesante il bilancio dei morti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risarcimento di 68mila euro per Gloria e Marco: «Una cifra che non accetteremo»

VeneziaToday è in caricamento