Rissa tra tifosi del Venezia: fermato per tentato omicidio un 28enne

Il giovane, M.Z., già in passato raggiunto da Daspo, è stato accompagnato in caserma in serata. Avrebbe colpito con un martello due fratelli di Eraclea: uno è caduto a terra con il cranio fracassato

E' stato posto in stato di fermo per tentato omicidio il giovane condotto in caserma nella tarda serata di ieri dai carabinieri per la rissa scoppiata tra due opposte fazioni della tifoseria del Venezia conclusasi con il ferimento di due ragazzi, uno dei quali è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Mestre. Il fermato, M.Z., 28 anni, era già stato colpito in passato da daspo.

La rissa era avvenuta nel pomeriggio di ieri vicino a piazzale Roma, nell'area dei Giardini Papadopoli, e aveva coinvolto una decina di tifosi appartenenti a due gruppi opposti, uno vicino all'estrema sinistra, l'altro alla destra. Al termine erano rimasti a terra due giovani, di 23 e 20 anni. Il primo era stato trasportato d'urgenza all'ospedale di Mestre per una lesione alla scatola cranica provocata probabilmente da una martellata, l'altro aveva riportato una ferita alla spalla.

Nel primo pomeriggio si incontrano tifosi dell'Unione. Supporters degli stessi colori arancioneroverdi, ma di posizioni politiche opposte: il gruppo organizzato Gate 22, di sinistra, e alcuni componenti del gruppo dei Vecchi Ultrà 1998, sciolto ad agosto, di destra. Volano prima le offese verbali, poi dalle parole si passa ai fatti. A un certo punto, però, spunta un martello, o forse una spranga. E la questione si fa grave, gravissima. Anzi, incivile. Partono i colpi, con i due giovani fratelli di Eraclea che rimangono a terra. Per sedare la rissa sono dovuti intervenire carabinieri, polizia e vigili urbani.

I militari dell'Arma, titolari delle indagini, hanno confrontato le diverse testimonianze dell'accaduto, per poi decidere di convocare il 28enne in caserma. Ora in stato di fermo con l'accusa di tentato omicidio. L'Unione avrebbe poi vinto 1 a 0 contro il Mantova, ma del risultato importava ormai a pochi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento