rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Jesolo

Jesolo, rinvenuto un ordigno bellico lungo 30 cm, sul posto gli artificieri

La polizia ha trovato il residuo ieri, attorno alle 10.30, in un cantiere vicino a Piazza Internazionale, avviate subito le procedure di riconoscimento e successiva distruzione

I lasciti della guerra, qualunque sia la motivazione per la quale è scoppiata, sono spesso pesanti, anche a distanza di anni, decenni, secoli. Quando poi tali lasciti si presentano sotto forma di materia concreta, si ravviva ancor di più la coscienza di un passato, di una storia. È forse proprio a questa coscienza che gli artificieri fanno ricorso ogni qual volta si ritrovino impegnati in operazioni di smantellamento e disinnesco di ordigni bellici.

Ultimo teatro di un simile ritrovamento è stata Jesolo, dove ieri, giovedì 10 maggio, attorno alle ore 10.30, è stato rinvenuto dalla polizia, nell’area verde di un cantiere vicino a Piazza Internazionale, un residuo lungo circa 30 cm e del diametro di circa 12 cm.

Dopo esser stato mobilitato, il nucleo di artificieri della questura di Venezia ha avviato la procedura di riconoscimento dell’ordigno e successiva distruzione, per motivi di pubblica sicurezza, trasportandolo in un’area adibita a servitù militare ad Eraclea. Il metodo utilizzato per la distruzione, hanno fatto sapere le gli uomini in divisa, è quello denominato “brillamento in basso ordine”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesolo, rinvenuto un ordigno bellico lungo 30 cm, sul posto gli artificieri

VeneziaToday è in caricamento