menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrate a un ventenne 258 pasticche di ecstasy destinate alla movida: le comprava online

È stato arrestato dalla squadra mobile: gli investigatori ipotizzano che spacciasse nella zona di Jesolo

Le acquistava nel dark web, pagandole in bit coin, e poi rivendeva ogni pasticca a un prezzo compreso tra i 20 e i 45 euro. La squadra mobile di Venezia ha scoperto il sistema e arrestato il responsabile, uno spacciatore veneziano di vent'anni, dopo aver trovato nel suo appartamento 258 pasticche di Mdma (ecstasy).

Gli agenti, che lo tenevano d'occhio da tempo, ipotizzano che la droga fosse destinata al divertimento dei giovani che frequentano il litorale, in particolare alla movida di Jesolo. Dalle indagini è emerso che le pasticche arrivavano da paesi del nord Europa: il pusher riusciva ad acquistarle nel dark web (cioè reti web criptate, spesso utilizzate per la compravendita di materiale illegale) attraverso ordini che, apparentemente, si riferivano ad altre tipologie di merce. Le pasticche sono state sequestrate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Perseguita e minaccia la ex per mesi, arrestato un 49enne

  • Favaro Veneto

    Bimba di sei anni cade nel vano dell'ascensore, ferita

  • Incidenti stradali

    Schianto in A4, morto un automobilista

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento