Cronaca Piazza Giuseppe Mazzini

Jesolo, trova la moglie barcollante di notte: si sospetta una violenza

Tremendo dubbio sulla serata di una turista tedesca 40enne che aveva deciso di godersi la movida veneziana. Il consorte era tornato in hotel perchè stanco e l'aveva aspettata per ore

Un tremendo sospetto di violenza sessuale dopo una notte nei locali jesolani. E' quanto sospetta la polizia della località balneare veneziana. Vittima sarebbe stata una turista tedesca di 40 anni. La donna era in vacanza con il marito, che per una sera era tornato in albergo senza la consorte. Lui era stanco, lei aveva voglia di divertirsi. Così, quella sera, si erano divisi. L'uomo l'aveva attesa poi per ore, in stanza, aspettando il suo ritorno. Fino a quando, in piena notte, non l'aveva notata aggirarsi nei pressi del loro albergo, completamente spaesata e barcollante. Ubriaca o drogata, forse, dato che non riusciva nemmeno a parlare correttamente.

Il marito l'ha così accompagnata al Pronto soccorso per farla tornare in sé. Dopo averla calmata, i medici hanno disposto accertamenti ginecologici all'ospedale di San Donà. Solo dopo i risultati si saprà se la donna è stata vittima di violenza, eventualmente consenziente o un falso allarme. Come spiega La Nuova, si tratta del secondo caso in pochi mesi, a Jesolo. A giugno era stata trovata una ragazzina di 17 anni trevigiana. Anche lei era in evidente stato confusionale. Anche su di lei era calato il sospetto di un abuso sessuale dopo una notte tra locali e alcol. In quel caso l'aveva soccorsa una guardia giurata, in spiaggia, poiché la ragazzina accusava perdite di sangue.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesolo, trova la moglie barcollante di notte: si sospetta una violenza

VeneziaToday è in caricamento