Striscioni a Venezia e Mestre per lanciare la manifestazione del 10 novembre

I cartelloni sono comparsi agli Scalzi e ai tre ponti ma anche a Mestre e alla Gazzera

Gli striscioni sono stati affissi in diversi luoghi della città

«Non è il momento di restare a guardare». È una delle espressioni che si leggevano negli striscioni comparsi lunedì mattina tra Venezia e Mestre per lanciare la manifestazione che si terrà il 10 novembre a Roma. Un corteo «contro il governo, il razzismo e il decreto Salvini», come era già stato annunciato nei giorni scorsi dai centri sociali e dai sindacati, che partirà alle 14 da piazza della Repubblica, fino a piazza San Giovanni. 

L'iniziativa, lanciata dal coordinamento studenti medi, è arrivata anche nel Veneziano, dove lunedì sono stati affissi dei cartelloni. Dal ponte degli Scalzi ai tre ponti, alla gazzera e in centro a Mestre. «Invisibili da nord a sud contro Salvini e Pillon - recitano gli striscioni -. Verso il 10 novembre a Roma. Non è il momento di stare a guardare. Generazione ribelle Venezia Mestre». Dell'episodio è stata informata la Digos di Venezia. 

c0bfc6b1-dfb2-4e24-8b55-2eae0ae6aa0a-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento