menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto magicoveneto.it

Foto magicoveneto.it

Esce di casa in ciabatte, trovata morta in mare: ipotesi suicidio

Tragedia a Bibione nella notte, il cadavere ritrovato sabato mattina. Soccorsi inutili, è deceduta una 65enne residente in zona Bevazzana, poco distante

Il corpo è stato visto affiorare sabato mattina, intorno alle 8. Pochi dubbi sul fatto che per quella donna, in balìa delle acque del mare sulla spiaggia di Bibione, ci fosse ormai poco da fare. Una tragedia purtroppo confermata poco dopo, avvenuta sul litorale veneziano in zona Bevazzana. A poca distanza dalle foci del fiume Tagliamento e dal confine con Lignano. Vittima una signora di 65 anni, morta per annegamento. Ulteriori accertamenti sono in corso, ma pare che il fatto sia avvenuto durante la notte, dunque potrebbero essere trascorse diverse ore dal momento del decesso a quello del ritrovamento.

Sul posto l'ambulanza del 118, i carabinieri e la polizia municipale di San Michele al Tagliamento, oltre agli uomini della protezione civile locale. L'ipotesi più probabile al momento è quella del suicidio. La signora è stata trovata con le ciabatte addosso: è possibile che nella notte si sia allontanata volontariamente da casa sua, intenzionata a farla finita. Abitava vicino all'argine del fiume, a circa un chilometro di distanza dal luogo del ritrovamento: potrebbe quindi essersi buttata proprio nelle acque del Tagliamento, venendo poi trascinata fino in mare. Le indagini proseguono per fare completamente luce sulla vicenda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento