menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli alle corse Actv, sale la protesta a Burano e alla Giudecca

I delegati della Municipalità hanno già alzato la voce con il commissario Zappalorto. "Per chi vive nelle isole i collegamenti sono fondamentali"

Actv taglia le corse, due isole insorgono contro l’azienda di trasporti. La protesta si alza forte alla Giudecca e a Burano, dove la Municipalità si è già fatta sentire con il commissario prefettizio Vittorio Zappalorto. Ad alzare la voce, come riporta Il Gazzettino, sono i due delegati Roberto Vianello e Matteo Regazzo del Pd.

Per quanto riguarda la Giudecca, a sollevare la protesta è la modifica delle frequenze di passaggio della linea N (si è passati da 40 a 60 minuti). A far sbottare i residenti è anche l’abolizione della fermata “Palanca” nella linea 5, che a sua volta era stata introdotta dopo l’abolizione del traghetto Zattere-Palanca. A Burano invece la gente è furiosa per il carente collegamento con Punta Sabbioni.

“Questa decisione penalizza gli abitanti delle isole, in quanto vivono del necessario collegamento acqueo, senza il quale il raggiungimento delle zone del centro storico, dell’ospedale o dei collegamenti con i servizi pubblici sono nettamente inficiati” spiegano i due delegati. A Comune e Actv viene chiesto un intervento urgente per migliorare quello che è definito un vero e proprio disservizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Veneto sarà quasi di sicuro in area arancione, Zaia: «Oggi l'Rt è a 1,12»

  • Cronaca

    Ordinanza anti alcol a Venezia in vista del weekend

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento