Vittima del "pacco" online, paga migliaia di euro ma lo smartphone non arriva mai

Truffa ai danni di un 21enne che si è rivolto ai carabinieri di Bibione. Le indagini hanno portato a una coppia della provincia di Torino: avevano spillato al malcapitato 3.550 euro

Truffato per migliaia di euro, ben più del valore del telefono che aveva deciso di acquistare (e che non esisteva). Alla fine la vittima del raggiro si è rivolta ai carabinieri del Comando stazione di Bibione, che a conclusione delle indagini hanno individuato e denunciato in stato di libertà due persone per il reato di truffa in concorso. Si tratta di un 31enne e una 24 enne, entrambi originari della zona di Ivrea (Torino).

In pratica i due avevano convinto un ragazzo 21enne del Pordenonese a eseguire vari pagamenti su una carta prepagata a loro intestata in cambio di uno smartphone offerto a un prezzo che pareva vantaggioso: ogni volta, però, facevano credere al giovane acquirente che il pagamento non fosse andato a buon fine, arrivando anche a minacciare azioni legali nel caso in cui la vittima non avesse provveduto ad effettuare ulteriori successivi versamenti. In tutto il malcapitato avrebbe pagato 3.550 euro per comprare un telefono del valore di 800 euro, tra l’altro mai ricevuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri raccomandano, se si ritiene di essere stati vittime di una truffa online o telefonica, di avvisare tempestivamente le forze dell'ordine per garantire un intervento repressivo immediato. Naturalmente in questi casi la prevenzione è la miglior difesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un nuovo mini focolaio di coronavirus in una casa di riposo di Mestre: anziano all'ospedale

  • Gli aggiornamenti sui casi di coronavirus

  • È stato inaugurato il bicipark di piazzale Roma

  • Scoperto un traffico di ragazze schiavizzate e costrette a prostituirsi in strada

  • Gli aggiornamenti sul coronavirus in Veneto e provincia di Venezia

  • Si masturba affacciato alla finestra, denunciato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento