Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Il virus c'è, ma il Veneto ha parametri buoni. Zaia: «Dovremmo rimanere in zona gialla»

Oggi è previsto, come di consueto, il tavolo tra Istituto superiore di sanità, Comitato tecnico scientifico e ministro della Salute, sulla situazione dell'epidemia in Italia

«Oggi è il giorno della classificazione, oggettivamente abbiamo tutti i parametri della zona gialla, sia per Rt sia per l'occupazione dei posti in terapia intensiva». Con queste parole il presidente della Regione Luca Zaia ha introdotto, oggi, il consueto punto stampa dalla sede della protezione civile di Marghera. Si attende solo il parere definitivo della cabina di regia, che valuterà in base al report aggiornato sulla situazione epidemiologica italiana la redistribuzione delle Regioni nelle varie zone. Come confermato anche nei giorni scorsi, tuttavia, non dovrebbero esserci sorprese per il Veneto, che dovrebbe essere riconfermato nella stessa fascia di rischio.

Il governatore è intervenuto anche in merito alle scuole. La prossima settimana, infatti, scade l'ordinanza che prevede il 50% delle lezioni in presenza. «Vogliamo vedere un po' di dati per decidere come precedere. - ha detto - Siamo preoccupati per la recrudescenza del virus in Italia, in Trentino Alto Adige sono tornati parametri da fascia arancione. Ma ci riserviamo di valutare nei prossimi giorni».

Articolo in aggiornamento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il virus c'è, ma il Veneto ha parametri buoni. Zaia: «Dovremmo rimanere in zona gialla»

VeneziaToday è in caricamento