menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ventenne prende a calci e pugni la ex in strada, denunciato

Altri due cittadini denunciati per aver aggredito e sequestrato la fidanzata di uno dei due

Prima l'ha insultata, poi l'ha colpita a calci e pugni, minacciandola più volte. Il tutto, in strada. Un 20enne trevigiano è stato denunciato a Venezia dopo aver aggredito la sua ex fidanzata. Il giovane, secondo quanto ricostruito dai carabinieri del nucleo natanti, non si rassegnava alla fine della relazione con la ragazza, veneziana di Sant'Elena. 

L'episodio risale a qualche giorno fa, quando i militari hanno raggiunto l'isola dopo alcune segnalazioni che parlavano di una violenta lite, durante la quale il 20enne ha colpito anche un'amica della ex. La giovane ha raccontato agli investigatori una serie di violenze subite in precedenza e il ragazzo è stato denunciato per lesioni, minacce e violenza privata. Oltre alla denuncia, è scattato anche il foglio di via dal comune di Venezia. 

Altri due denunciati 

Questo non è l'unico caso accaduto negli ultimi giorni a Venezia. Anche due cittadini stranieri, di origine tunisina, sono stati denunciati per lesioni, sequestro di persona e maltrattamenti ai danni di una giovane italiana e per detenzione ai fini di spaccio. Questo il drammatico quadro raccontato dalla donna ai carabinieri di San Zaccaria: la vicenda, che si è verificata proprio alla vigilia della giornata contro la violenza sulle donne, è stata accertata dai militari, che hanno immediatamente avviato le indagini, ricostruendo uno scenario di sevizie e di soprusi che andava avanti da mesi.

La donna, infatti, ha raccontato di intrattenere da tempo una relazione sentimentale con uno dei due stranieri che, dopo qualche tempo, ha iniziato a maltrattarla e, contro la sua volontà, a spacciare droga con un connazionale, utilizzando l’appartamento della vittima come “base logistica”. Ieri i due denunciati hanno raggiunto il picco più alto della violenza: la donna, stanca delle violenze, aveva deciso di deunciare e in quel momento, dopo essere stata picchiata in maniera tanto violenta da subire la frattura di un dito della mano, giovane è stata rinchiusa per l’ennesima volta in casa. Riuscita comunque a fuggire, ha raggiunto i militari, che, con una perquisizione, hanno trovato all’interno dell'abitazione diverse dosi di cocaina,  per un valore totale di circa 2mila euro. La vittima è stata accolta in una località protetta.

Le caserme si tingono di arancione

Nell’ambito delle iniziative per la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne”, il comando provinciale e le compagnie di Mestre e San Donà di Piave, in collaborazione con “Soroptimist International Club”, stanno illuminando d’arancione la facciata delle rispettive caserme anche quest’anno. Nell'ultimo anno nel Veneziano i militari hanno arrestato 21 persone e ne hanno denunciate 289, numeri in leggera flessione rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso ma comunque significativi di un fenomeno ancora ben presente.

Venezia 3-2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento