rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Tentata violenza sessuale a Venezia, l'aggressore racconta la sua versione al giudice

Il 50enne trevigiano accusato di aver tentato di violentare una 25enne nella notte tra sabato e domenica a Venezia ha reso alcune dichiarazioni al gip, che si è riservato sulla decisione

Ha reso alcune dichiarazioni spontanee, raccontando la sua versione dei fatti. E' comparso davanti al giudice oggi pomeriggio il 50enne di San Zenone degli Ezzelini (Treviso), che nella notte tra sabato e domenica è stato arrestato dalla polizia a Venezia con l'accusa di aver tentato di violentare una donna di 25 anni. Il gip Gilberto Stigliano Messuti si è riservato sulla decisione di convalida dell'arresto del 50enne - assistito dall'avvocato Simone Guglielmin - che arriverà con ogni probabilità domani in mattinata. 

Secondo una prima ricostruzione della polizia, la 25enne avrebbe denunciato di essere stata aggredita in fondamenta San Girolamo, a Cannaregio. Ad intervenire in suo aiuto sarebbero stati i residenti, attirati dalle urla della giovane. Uno di loro, svegliato dal trambusto intorno all'una e mezza, si sarebbe affacciato alla finestra e avrebbe assistito all'episodio, mettendosi a gridare verso l'aggressore e facendolo, così, fuggire. Poco dopo, la polizia lo ha intercettato e arrestato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata violenza sessuale a Venezia, l'aggressore racconta la sua versione al giudice

VeneziaToday è in caricamento