rotate-mobile
Sport

Reyer "horror" con Montegranaro: "Chiediamo scusa ai nostri tifosi"

La sconfitta in trasferta di domenica per 88 a 64 patita contro i marchigiani induce la società a scusarsi: "Ora ricompattiamoci in vista di Milano". Mazzon: "Dobbiamo vergognarci"

Poteva costituire la rampa di lancio verso una posizione ottimale per i playoff. Invece si è rivelata un tonfo. Che fa male. La Reyer esce ridimensionata dalla brutta sconfitta patita in trasferta contro la Sutor Montegranaro domenica. Il risutato finale è già indicativo: 88 a 64 per i marchigiani. Toccando anche i 33 punti di distacco. Una squadra abulica, senza intensità, annichilita da Montegranaro, che alla vigilia arriva con una situazione molto problematica. Ma il basket è fatto di energia e di voglia. Domenica, quindi, sul parquet c'era una sola quadra.

Per questo a poche ore di distanza dal "tonfo" la società orogranata ha diramato una nota per chiedere scusa ai propri tifosi, che nonostante tutto anche col massimo svantaggio ha continuato a sostenere la squadra, agli sponsor e ai propri partner commerciali. "Augurandosi che si sia trattato solo di un episodio e che situazioni analoghe non debbano più ripetersi - afferma la Reyer - cogliamo l’occasione per invitare tutto l’ambiente a compattarsi, a cominciare dal big match di domenica prossima (contro Milano, ndr), in vista del finale di stagione che vede la squadra orogranata impegnata nella corsa per l’accesso ai playoff".

Lo stesso coach Andrea Mazzon durante la conferenza stampa postpartita aveva dichiarato di non poter che "provare vergogna per questa sconfitta". La disperazione nel non riuscire a ribaltare la frittata: "Ho provato quintetti di ogni tipo, ma niente".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reyer "horror" con Montegranaro: "Chiediamo scusa ai nostri tifosi"

VeneziaToday è in caricamento