menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato con 4 chili di droga, in arresto. Operazioni nelle zone "calde" di Mestre

Progetto "pusher II" attivato dalla polizia di Stato: tre persone in manette in tre giorni, 5 denunce. Lo spacciatore con il carico più grosso è stato individuato a Chioggia

Controlli serrati nelle zone dello spaccio della provincia di Venezia: la polizia ha passato al setaccio fra il 30 marzo e l'1 aprile le aree di via Piave, via Monte San Michele e parco Bissuola. Alla fine sono state arrestate 3 persone e denunciate altre 5, tutte per lo stesso reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Non solo, perché nel corso delle attività sono stati sequestrati importanti quantitativi di droga e sono stati espulsi due cittadini stranieri. Decine le persone identificate e i veicoli controllati.
 
In un episodio in particolare gli operatori della squadra mobile hanno assistito ad uno “scambio” tra due sospetti in via Monte San Michele. I due sono stati bloccati e si è scoperto che uno di loro, un pregiudicato italiano di 18 anni, era evaso dagli arresti domiciliari. Gli agenti lo hanno quindi tratto in arresto, sequestrando lo stupefacente che aveva appena acquistato. L'altro, minorenne privo di documenti di origine tunisina, è stato affidato ai servizi sociali.

Gli agenti del commissariato di polizia di Chioggia, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, hanno invece arrestato un cittadino italiano pregiudicato di 43 anni: nel corso di una perquisizione era stato trovato in possesso di 4 chili tra hashish e marijuana. Numerosi pure i controlli davanti alle scuole. Gli agenti del commissariato di Marghera hanno denunciato uno studente che stava per portare all'interno di un istituto scolastico della "maria" da rivendere ai compagni. In totale sono stati sequestrati 3,7 chili di hashish, 326 grammi di marijuana e 6 di cocaina.

L'operazione è partita su impulso della direzione centrale anticrimine della polizia di Stato e condotta a livello nazionale. Denominata “pusher II”, ha visto impegnato il personale di squadre mobili, commissariati, volanti, reparti prevenzioni crimine e specialità specialità della polizia di Stato. In tutta la Penisola sono state arrestare 267 persone per spaccio, di cui 250 uomini e 17 donne; 152 persone sono state denunciate in stato di libertà; 89 le sanzioni amministrative per violazione della normativa sugli stupefacenti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento