rotate-mobile
Mestre Mestre Centro / Via Giardino

Bike sharing ancora nel mirino, spariscono le ruote delle bici

I ladri sembrano non stancarsi mai di prendere di mira i velocipedi rossi del Comune. L'ultimo episodio all'angolo tra via Colombo e via Giardino

Appena due mesi fa il Comune di Venezia aveva presentato i numeri, impressionanti, relativi ai furti e ai danneggiamenti delle bicilette del servizio di bike sharing attivo tra Mestre, Marghera e il Lido: l'intera flotta sarebbe stata rubata tre volte, costringendo l'amministrazione a sospendere il servizio a maggio, per rimpiazzare tutti i mezzi, aumentarne il numero e mettere in piedi nuovi sistemi per prevenire i comportamenti criminali. Riavviato a giugno, il bike sharing mestrino pare però non riuscire a smarcarsi dalla maledizione dei delinquenti, visto che in città si trovano già bici vandalizzate.

 VIA LE RUOTE – La segnalazione arriva da facebook, e più precisamente dalla pagina “Mestre da salvare”, dove sono state pubblicate le desolanti foto di una delle principali stazioni del servizio, quella all'angolo tra via Colombo e via Giardino, nel ponte sopra l'Oselino: nell'immagine si possono vedere due biciclette ancora agganciate alle relative colonnine ma “azzoppate” della ruota posteriore. Pare infatti che qualche malvivente, che evidentemente non è riuscito a staccare le bici dalle postazioni, abbia poi deciso di aggirare il problema, concentrandosi su quello che poteva e “accontentandosi” di sganciare e far sparire quello che non era inchiodato al terreno. Una triste costante, quella dei ladri e del bike sharing, che solleva sempre gli stessi interrogativi: perché un simile servizio, attivo da anni e molto utilizzato in diverse città europee, nella terraferma veneziana non può resistere neppure un mese senza finire di nuovo in ginocchio?

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bike sharing ancora nel mirino, spariscono le ruote delle bici

VeneziaToday è in caricamento