menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si mette a fare la pipì davanti a tutti al parco di villa Querini, scatta la maxi multa a Mestre

E' successo giovedì. Stangato dalla polizia locale un cittadino tunisino. Nelle stesse ore sequestrata eroina in un internet point di via Fogazzaro e preso un pusher richiedente asilo

Numerose operazioni e tutte con un unico filo conduttore: il contrasto allo spaccio ma anche al degrado. Per questo motivo un cittadino tunisino è stato multato giovedì per essersi messo a fare la pipì al parco di Villa Querini a Mestre davanti a tutti. Per lui una sanzione da 3.333 euro. Non solo. Gli agenti del Nucleo sicurezza urbana della polizia locale, nelle stesse ore, anche grazie all'aiuto delle unità cinofile e il supporto dei Lagunari, hanno effettuato dei controlli in via Fogazzaro. Alla vista del cane antidroga Kuma, un gruppetto di persone di origini nordafricane, che stazionavano dentro e fuori un Internet Point, si sono allontanate in tutta fretta prendendo direzioni diverse. Per questo motivo Kuma è stata fatta entrare nell'esercizio e si è diretta senza esitazioni verso una specifica postazione Internet. Il suo fiuto non ha tradito: sotto la tastiera e sopra una cassettiera gli agenti hanno sequestrato 7 dosi di eroina e 3 dosi di marijuana. Con ogni probabilità pronte per essere spacciate. La polizia locale ha inviato una segnalazione alla questura volta a ottenere la chiusura temporanea del centro.

Arrestato uno spacciatore

Nelle stesse ore le squadre antidegrado e il Nucleo di polizia giudiziaria hanno colto in flagrante uno spacciatore nigeriano di 20 anni richiedente asilo politico, che aveva appena venduto della cocaina a un operaio italiano di 26 anni residente a Marghera. La vendita dello stupefacente è avvenuta davanti ad un negozio di generi alimentari di via Col di Lana, dove il sospetto pusher stazionava da tempo bevendo alcolici acquistati nell'esercizio commerciale. Al compratore, che dopo avere acquistato la cocaina si è subito messo alla guida della propria auto, è stata subito ritirata la patente di guida.

Multato al parco perché fa la pipì davanti a tutti

Nel corso della settimana sono continuati anche gli interventi al parco Albanese, dove è stato trovato e sequestrato mezzo chilogrammo di marijuana. Lo stupefacente era nascosto sotto le panchine, all'interno di confezioni di succhi di frutta e sotto il muschio di una scarpata vicino allo stagno. Come detto, sempre giovedì, le pattuglie antidegrado sono intervenute anche al parco di villa Querini a Mestre, dove è stato sanzionato con 3.333 euro un cittadino nigeriano che stava urinando davanti a tutti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Sciopero Actv, i lavoratori bloccano il ponte della Libertà

  • Cronaca

    È ufficiale il Veneto in zona gialla dal 26 aprile

  • Attualità

    Da lunedì riaprono i musei civici di Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento