menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Va in piena notte dalla madre e le dà fuoco: viene arrestato il figlio

L'episodio sabato notte. Un 58enne è finito in manette per tentato omicidio. L'anziana ha riportato ustioni alle braccia e alle mani

Va in piena notte dalla madre e le dà fuoco: lo sconcertante gesto è accaduto sabato notte quando un 58enne di Mestre si è recato nella stanza di un affittacamere dove viveva la madre 85enne, dopo che l’aveva cacciata di casa, e ha tentato di ucciderla. Dopo l'intervento dei carabinieri del nucleo operativo radiomobile e della stazione di Favaro Veneto, è stato arrestato per tentato omicidio.

PICCHIAVA ED ESTORCEVA DENARO AI FAMILIARI

Ad accorgersi che qualcosa non andava un vicino che ha chiamato i carabinieri: la donna è stata trovata ancora cosciente ed è stata trasportata in ospedale con ustioni alle mani e alle braccia. Da tempo il figlio, pregiudicato, la minacciava e la maltrattava. Intorno alle 3 della notte tra sabato e domenica è arrivata la segnalazione di un possibile incendio in via Vespucci a Mestre. Vigili del fuoco e militari dell'Arma sono accorsi sul posto, ritrovandosi di fronte alla malcapitata. Grazie al suo racconto e di alcuni testimoni, le forze dell'ordine sono riuscite a risalire al figlio 58enne della signora, nei confronti della quale si sta valutando il trasferimento al reparto grandi ustionati di Padova.

L'aggressore aveva raggiunto la dimora della donna – all’interno di un Bed&Breakfast di via Vespucci –  per avanzare l’ennesima richiesta di denaro alla madre, con la quale negli ultimi tempi i rapporti erano peggiorati, sempre per ragioni economiche; a seguito del dissidio scaturito tra i due (la donna non aveva fatto entrare il figlio nell’appartamento), il 58enne, tornato in auto, aveva preso una tanica di benzina e aveva gettato il liquido infiammabile sulla finestra dell’appartamento, dove si era affacciata la donna, raggiungendo anche alcune parti del corpo dell'anziana. Poi ha fatto scattare l'incendio.

A quel punto sono intervenuti alcuni cittadini, che hanno sentito l’odore di bruciato, e sono riusciti ad allontanare l'85enne e a spegnere le fiamme. L’uomo è stato rintracciato nella sua abitazione: il responsabile ha subito opposto resistenza agli agenti, rifiutando di aprire la porta di casa e minacciando i militari, che poi sono entrati in casa e l'hanno bloccato. Nella sua auto sono state sequestrate 4 taniche parzialmente piene di benzina, mentre in casa è stato recuperato un paio di pantaloni "appena" bruciacchiati. Per lui sono scattate le manette per tentato omicidio, su cui rimane in piedi per il momento anche l'ipotesi della premeditazione. La compagna del 58enne è stata invece denunciata per resistenza a pubblico ufficiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento