Aperto il centro estivo al Morosini del Lido

Questa mattina, lunedì 15 giugno. Il Comune aveva annunciato la partenza del servizio mettendo a disposizione sedi scolastiche

Centro estivo al Morosini del Lido

Al via i centri estivi per bambini al Morosini del Lido. L’assessore comunale alle Politiche educative Paolo Romor era lì questa mattina, lunedì 15 giugno, dove ha raggiunto la presidente dell’Istituzione centri di soggiorno, Anna Brondino. «Rappresentano un’attività cui teniamo molto - ha commentato Romor - e su cui abbiamo investito. L'obbiettivo è accogliere i bambini in uno splendido luogo, dotato di ampi spazi verdi attrezzati, di campi sportivi e di una bellissima spiaggia. Da non dimenticare il servizio di trasporto dedicato e gratuito, dal centro storico e da Mestre, che fa della struttura un punto di riferimento per tutta la città».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I servizi

In tanti, ha ricordato l'assessore, in un momento particolarmente difficile come quello legato al Covid, si sono dati da fare all’interno del Comune, del centro e della cooperativa Sumo per far partire il servizio. Ca' Farsetti aveva raccolto nei giorni scorsi i progetti delle associazioni, delle cooperative e dei privati per i centri estivi, e infine sono state aperte le iscrizioni dei bambini e dei ragazzi. «Una notizia attesa da centinaia di famiglie», aveva detto Romor il 5 giugno scorso, annunciando la messa a disposizione gratuita delle sedi scolastiche. «Un servizio - ha detto Romor - che si aggiunge a nidi e scuole materna che risultano in questo momento sospesi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coppia di turisti aggredita e picchiata da una baby gang a Campo Santa Margherita

  • Vishing, la truffa che "svuota" il conto corrente: tre denunce

  • Un festival del cicchetto a Mestre: «Tradizione gastronomica, offerta turistica di qualità»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento