Liquidati i primi risarcimenti a 292 soggetti danneggiati dall'acqua alta di novembre

Una tranche da 850mila euro destinati in parte a cittadini privati e in parte ad attività economiche. Il sindaco Brugnaro invita tutti a rendicontare il prima possibile i danni: «Pagheremo a stralci»

Con la firma del sindaco Luigi Brugnaro (in veste anche di commissario per l'emergenza) è stata approvata la liquidazione di un primo stralcio di contributi ai soggetti che sono stati danneggiati dalle acque alte di novembre, in parte nuclei familiari e in parte attività economiche. Sono istruttorie che si sono concluse con esito favorevole e sono le prime a venire pagate, 79 giorni dopo il termine delle richieste. Brugnaro ha spiegato: «Liquidiamo le somme ai primi 215 privati e alle prime 77 attività economiche, produttive, sociali e di culto che hanno visto definirsi positivamente la loro rendicontazione». Saranno pagati 854.142,88 euro, di cui 317.120,48 euro per i privati e 537.004,40 euro per le attività economiche: ecco la lista in pdf dei soggetti liquidati.

«È una prima partenza - aggiunge Brugnaro -. Ringrazio la squadra di 30 persone che, anche in queste settimane di emergenza coronavirus, continua a lavorare senza sosta per dare risposte ai cittadini e sveltire le procedure. Ricordo che, per la prima volta in Italia, con l'ultima ordinanza approvata diamo la possibilità ai danneggiati di essere risarciti a stralci, non appena forniscono ricevute e scontrini per almeno il 30% del totale delle spese ammesse a rimborso. Invito quindi tutti a rendicontare il prima possibile i danni subiti, i soldi ci sono e verranno stanziati subito. Nelle prossime settimane proseguiremo, infatti, con le liquidazioni».

L'erogazione dei contributi segue una istruttoria precisa, a garanzia dell’imparzialità e della trasparenza dell’attività della struttura commissariale, che viene svolta in modalità completamente telematica attraverso un applicativo realizzato dalla società in house Venis Spa, suddivisa in 5 passaggi:

  • fase pre-istruttoria;
  • fase istruttoria;
  • fase di validazione;
  • fase di approvazione, pubblicità degli atti e liquidazione dei contributi;
  • fase dei controlli (in collaborazione con la guardia di finanza).

Il decreto firmato è disponibile sul sito del commissario all'emergenza per l'acqua alta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ragazzo di 25 anni si è sparato e ucciso in una palestra di Marghera

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Il Mose evita l'acqua alta a Venezia. Venerdì previsti altri 130 centimetri

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento