rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Marghera / Via Malamocco

Altro danno per il Mose: riparare la conca di Malamocco costa milioni

C'è stato un altro problema pesante durante la costruzione della grande opera. Mareggiata danneggiò la porta della conca nel febbraio scorso

Oltre all'incidente alla bocca di porto di Chioggia i cantieri di costruzione del Mose hanno dovuto fare i conti con un altro "costoso" problema. Come riporta la Nuova Venezia, nei mesi scorsi una mareggiata aveva danneggiato la porta della chiusa nella conca di navigazione a Malamocco. Un problema da riparare che potrebbe costare milioni di euro: lo scorso febbraio la porta a mare, che avrebbe un fronte di cinquanta metri, a causa dell'ondata avrebbe picchiato sul fondo. Rimanendo danneggiata. La conca di Malamocco è stata progettata per permettere alle navi di grosse dimensioni nel canale dei Petroli di proseguire il proprio tragitto anche quando le paratoie del Mose saranno alzate.

Una struttura lunga 380 metri e larga 50, che però non sarebbe sufficiente per garantire la rotta alle imbarcazioni più grandi, anche per la vicinanza della scogliera di protezione. Per questo motivo ci sarebbe in ballo un progetto dell'Autorità portuale che ha proposto di "fasciare" una sponda della conca, così da far sì che i portacontainer possano attraccare in modo "morbido". La riparazione, basandosi sulle basi d'asta al tempo dell'appalto per la fornitura dell'opera, potrebbe rivelarsi anche in questo caso di importo milionario, dopo che il problema alla bocca di porto di Chioggia costerà dovrebbe costare circa 12 milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altro danno per il Mose: riparare la conca di Malamocco costa milioni

VeneziaToday è in caricamento