menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'appello Fsp polizia di Stato: "Non lasciateci soli, rinforzi estivi ridicoli. Intervenga Salvini

Il sindacato: "È mai possibile che alla questura di Venezia siano inviate solo 12 unità per il periodo estivo e solo dal 20 luglio al 20 agosto? Una vergogna"

Dodici unità di polizia in più, dal 20 luglio al 20 agosto, come rinforzo per il periodo estivo nel Veneziano. "Una vergogna - scrive il sindacato Fsp polizia di Stato -, come se la stagione estiva durasse un solo mese e per di più da dividere per le esigenze di Jesolo, Chioggia, Portogruaro e per le spiagge di Bibione e Caorle. Intervenga sulla questione - scrive la sigla - il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, a tutela della dignità".

"Intervengano i sindaci"

"Solo per Chioggia - prosegue il sindacato - vi vorrebbero 15 unità in più, per poter garantire in alcuni casi la doppia volante per ogni turno, mentre a Jesolo ce ne vorrebbero almeno 30, per avere almeno due pattuglie in più per turno. Tutto questo, come ogni anno non accadrà e il personale sarà costretto, considerando le sacrosante ferie, a fare i salti mortali per coprire le esigenze estive delle note località balneari. Intervenga il ministro Matteo Salvini su questa questione che chiamano “rinforzi estivi”, che di fatto non lo sono. Maggior presenza sul territorio equivale a dire più sicurezza per i cittadini e per gli stessi operatori. Si facciano sentire anche i sindaci delle città interessate: Venezia, Chioggia, Jesolo, San Michele al Tagliamento e Caorle. Non rimanete in silenzio. Non lasciateci soli".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento