Cronaca

Traffico di cocaina, la Finanza di Venezia arresta latitante albanese

L'uomo era sfuggito alla cattura nel febbraio 2023. Secondo quanto ricostruito, era membro di una banda a cui le fiamme gialle avevano sequestrato 130 chili di droga

La guardia di finanza di Venezia ha arrestato un cittadino albanese indagato per traffico internazionale di stupefacenti. L'uomo, secondo quanto ricostruito, faceva parte di un'associazione criminale composta da italiani e albanesi, attiva tra Piemonte e Veneto, ed era sfuggito alla cattura nel mese di febbraio, presso la sua dimora di Asti; nella circostanza, le fiamme gialle avevano arrestato tre persone. Le indagini attorno alla banda, nel 2022, avevano permesso di sequestrare un totale di 130 chili di cocaina.

Da aprile 2023 il procedimento penale è stato trasferito per competenza territoriale alla procura di Venezia, che ha coordinato le successive investigazioni poi delegate alla guardia di finanza lagunare. Dai successivi accertamenti, i militari hanno individuato il ricercato in territorio albanese, dove si era rifugiato presso alcuni congiunti. Grazie alla cooperazione internazionale giudiziaria promossa dall’organismo Eurojust, le autorità albanesi hanno autorizzato l’arresto provvisorio per la successiva estradizione sul territorio nazionale dell'uomo.

Clicca qui per iscriverti al canale WhatsApp di VeneziaToday

L’attività è stata svolta lo scorso 7 novembre, con la partecipazione di personale del Gico (gruppo d'investigazione sulla crimnalità organizzata) di Venezia che ha affiancato le forze di polizia albanesi nell’esecuzione della misura cautelare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di cocaina, la Finanza di Venezia arresta latitante albanese
VeneziaToday è in caricamento