Alla vista della pattuglia, cambia direzione: deve scontare 2 anni, latitante in manette

A fermare la donna, condannata dal Tribunale di Ascoli Piceno, una pattuglia della polizia stradale al casello autostradale di Noventa di Piave. È stata condotta in carcere

Ha cercato di cambiare direzione alla vista della pattuglia della polizia stradale, appostata in prossimità del casello autostradale di Noventa di Piave, ma il comportamento della donna al volante, pregiudicata con due anni di carcere da scontare, ha subito insospettito gli agenti, che hanno proceduto con il controllo di rito ed il successivo arresto.

Due anni da scontare

Sulla donna, che guidava una Fiat Grande Punto senza patente, pendeva un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale ordinario di Ascoli Piceno, a seguito di una condanna per reati contro il patrimonio. La delinquente, di finire dietro alle sbarre, proprio non ne voleva sapere, ecco perché si era data alla macchia con successo, prima di incappare nella pattuglia della Polstrada nel Veneziano, a cui è bastato consultare il database interforze della Polizia per mettere le manette ai polsi alla donna.

In carcere

Gli uomini in divisa hanno quindi condotto la pregiudicata nella casa circondariale femminile della Giudecca, dopo aver contestato le infrazioni al codice della strada. L'automobile è stata posto sotto sequestro, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento