menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia a Bibione: bambina di un anno muore a causa di un rigurgito

Inutile l'intervento del 118 nel primo pomeriggio di domenica in un albergo di viale Europa. La piccola è spirata nel punto di primo intervento

Una delle ultime domeniche estive è stata funestata a Bibione da una tragedia che lascia senza parole. Una bambina di soli tredici mesi di nazionalità svizzera ha perso la vita al punto di primo soccorso della località balneare dopo essere stata trovata priva di sensi nella camera d'albergo in cui si trovava assieme ai genitori, i quali stavano trascorrendo un periodo di vacanza in una struttura ricettiva di viale Europa. Una scena cui mai nessun genitore vorrebbe trovarsi davanti agli occhi.

La piccola, infatti, era a quanto pare priva di sensi, non riuscendo a respirare. Subito è scattato l'allarme con l'intervento dopo pochi minuti della guardia medica nell'hotel: il quadro era critico. Pare che la bimba fosse raffreddata già dal giorno precedente, fatto che non deve avere aiutato nel momento in cui, mentre si trovava nel lettino, avrebbe avuto un rigurgito poi risultato fatale. I sanitari del 118 quando sono entrati nella camera hanno trovato la bambina in arresto cardiaco. Hanno quindi chiesto l'intervento anche dell'elicottero del Suem, nel caso in cui si fosse reso necessario un trasferimento d'urgenza nel reparto di rianimazione pediatrica di Padova. 

Purtroppo però le condizioni della bambina si sono rivelate troppo gravi: è stata ricoverata nel punto di primo soccorso di Bibione, ma gli sforzi dei medici per salvarle la vita si sono rivelati vani. Non è rimasto altro che constatare il suo decesso, per la disperazione dei genitori. L'elicottero è dunque tornato alla base vuoto, mentre sul posto sono intervenuti anche i carabinieri per far luce sull'accaduto. La notizia della tragedia si è subito sparsa nella località balneare, permeata nelle ore successive da un velo di profonda tristezza. La salma della bimba è a disposizione della magistratura, che cercherà di far luce su tutti i contorni della vicenda. Ad ora la spiegazione ritenuta più plausibile è che un rigurgito possa aver soffocato la bimba nel sonno. L'Ulss10 ha messo a disposizione un supporto psicologico per i genitori, comprensibilmente alle prese con una ferita nell'animo che difficilmente si rimarginerà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento