menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura in spiaggia, spunta bomba vicino alla torretta del bagnino

Momenti concitati sabato pomeriggio a Ca' Di Valle, località di Cavallino-Treporti. L'area è stata poi messa in sicurezza dalle forze dell'ordine

Quell'ordigno con ogni probabilità è rimasto inerte sotto la sabbia per decenni. Dalla seconda guerra mondiale fino ai giorni nostri. Fino a sabato scorso per la precisione, quando di punto in bianco è rispuntato alla luce del sole. Di certo non una giornata come le altre quella appena trascorsa per residenti e turisti che vivono, chi in vacanza e chi per tutto l'arco dell'anno, a Ca' Di Valle. Località di Cavallino-Treporti.

Verso le 17 di sabato, infatti, è stata segnalata vicino alla torre del bagnino una possibile bomba. Subito sul posto si sono precipitati come da prassi gli agenti della capitaneria di porto, i quali hanno confermato che effettivamente quell'oggetto si trattava di un ordigno bellico. Di conseguenza, com'era inevitabile, il protocollo di sicurezza ha indotto le forze dell'ordine a mettere in sicurezza l'area. A recintarla e a evitare che nessuno si avvicinasse. Dopodiché il residuo è passato sotto le "cure" del nucleo artificieri della questura, che ha rimosso dalla spiaggia la bomba solo verso le 20. Sul posto per far luce su quanto stava accadendo anche i carabinieri di Cavallino-Treporti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento