menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La seconda vita di una bottega orafa a Venezia: ma i gioielli sono di carta

Sono le opere di 3 giovani artisti: Athanasios Alèxo, Eleonora  Corti, Riccardo Garolla che hanno trasformato il negozio ai piedi del ponte di Rialto, facendone laboratorio di idee

UN VECCHIO LABORATORIO ORAFO DIVENTA OFFICINA DI IDEE

Una vecchia bottega orafa e tre giovani talenti. Quanto basta per dare una seconda vita au un negozio orafo e farne officina di idee artistiche. Athanasios Alèxo, Eleonora  Corti, Riccardo Garolla sono i protagonisti dell'avventura veneziana, che li ha visti in prima linea nel recupero del locale ai piedi del ponte di Rialto, in Ruga degli Oresi, e nella trasformazione in laboratorio d'arte, dove i gioielli ora sono di carta.

Una nuova esposizione è in programma. Questa volta si tratta di un ritorno alle origini, quando i maestri orafi realizzavano le proprie creazioni all’interno del piccolo locale a Rialto. I tre giovani artisti, provenienti dall’Accademia di Brera di Milano, animeranno quelle antiche mura dando vita a un vero e proprio studio, dove saranno sempre presenti e disponibili a dialogare con pubblico che vorrà entrare a vedere i loro lavori.

XARTA, L'ESPOSIZIONE DAL 31 AGOSTO AL 15 SETTEMBRE

Xarta è il nome dell’Exhibition Lab che dal 31 agosto al 15 settembre permetterà di vedere come ogni artista continuerà la propria ricerca direttamente nel laboratorio veneziano, utilizzando come unico mezzo la carta, lavorando, confrontandosi e -perché no- cooperando nella creazione di nuovi pezzi. La mostra sarà un vero e proprio work in progress, quindi in continuo movimento nella sua forma espositiva, e saranno gli stessi artisti a occuparsi dell’allestimento delle opere già realizzate e di quelle di nuova produzione. Xarta sarà allestita e visibile al pubblico al piano terra, mentre al piano superiore verrà organizzato un piccolo magazzino d’appoggio per gli artisti. 

CHI SONO GLI ARTISTI

Athanasios Aléxo è nato a Salonicco, in Grecia. Dopo un’esperienza come assistente fotografo nella città d’origine, si è trasferito a Milano e si è iscritto all’Accademia delle Belle Arti di Brera per studiare pittura. In un secondo tempo ha conseguito il master in scultura. Ha preso parte a numerose esposizioni, tra cui la Biennale di Soncino, la Biennale di Triggiano a Bari, Studio Zero, Melzo Film Festival Bologna, Inmediterraneum (Cordoba, Montevideo, Madrid, Atene, Palermo).

Eleonora Corti nasce a Milano nel 1990. Mentre inscritta all’Accademia delle Belle Arti di Brera a Milano frequenta la città di Ferrara dove nel 2011, a seguito della mostra “terra!terra!”, vince il premio ferrarese “Uno per Mille”. Nello stesso anno espone nel padiglione Italia Torino della 54. Biennale di Venezia. Negli anni successivi continua a lavorare trasferendo il suo studio a Milano, esordisce a Venezia nel 2013 con una personale “I Dieci Uomini” a cura di Fortunato D’amico. Dopo qualche collettiva tra Venezia, Washington e Milano oggi vive e lavora tra Venezia e Milano dove ha trasferito gran parte del suo studio.

Riccardo Garolla nasce a Varese. Compie i suoi studi all'Accademia di Brera e di Bologna con indirizzo pittura. Dal 2010 Inizia la collaborazione con il critico d'arte Andrea del Guercio, il quale si occupa della curatela di diverse sue mostre collettive e personali in spazi pubblici e privati nella città di Milano. Dal 2015 entra a far parte della galleria svizzera " Fivegallery" producendo il progetto "Monito" (2016). Prende parte a diverse fiere d'arte italiane e internazionali tra cui Colonia, Karlsruhe e wopart fair Lugano. Riccardo Garolla vive e lavora a Milano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ulss 3, la metà degli over 50 ha già aderito alla vaccinazione

  • Meteo

    Piogge in arrivo nel Veneziano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento