menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camera ardente di Valeria, arriva a renderle omaggio il premier Renzi

Nella tarda mattinata è prevista la visita del presidente del Consiglio, nel pomeriggio quella della presidente della Camera, Laura Boldrini

Già centinaia di veneziani domenica si sono messi in fila per salutare per l'ultima volta Valeria Solesin, la studentessa 28enne uccisa dai terroristi al Bataclan di Parigi. Lunedì mattina alle 9 la camera ardente a Ca' Farsetti è stata riaperta, per permettere a tutti coloro che vorranno rendere omaggio alla giovane di farlo prima dei funerali civili a San Marco di martedì, cui parteciperà anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Nella tarda mattinata, poco dopo le 13, è prevista la visita del presidente del Consiglio Matteo Renzi, che aveva palesato l'intenzione di partecipare alla cerimonia funebre qualora gli impegni gliel'avessero permesso. Nel pomeriggio, poi, l'arrivo già annunciato nei giorni scorsi della presidente della Camera, Laura Boldrini, che aveva già contattato i genitori di Valeria invitandoli a un convegno a Roma sulla violenza sulle donne. 

Ciò che più conta, però, è che fin dall'apertura della camera ardente, domenica, sono state centinaia le persone di ogni età che si sono messe in fila pur di testimoniare la propria vicinanza alla famiglia Solesin, lasciando messaggi e piccoli doni. C'erano gli amici di una vita, gli ex compagni di classe della giovane. Ad accogliere il feretro, commosso, il sindaco Luigi Brugnaro: "Ricordiamoci che è andata all'estero per cercare il proprio futuro - ha dichiarato - aiutiamo questi giovani a inserirsi nel mondo del lavoro". 

A pochi metri dal feretro il padre di Valeria, Alberto, ha spiegato come quella di martedì vuole essere una cerimonia aperta a tutte le persone che credono "in valori non divisivi", sottolineando come "non ci sarebbe nessun problema se un imam decidesse di parlare o di impartire una benedizione". Sottolineando come "nessuno ci metterà il cappello sopra". Domenica hanno reso omaggio a Valeria, tra gli altri, il patriarca Francesco Moraglia, il sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta e il patriarca Francesco Moraglia, il quale ha lasciato un affettuoso scritto di suo pugno chiedendo alla giovane "di aver cura di noi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento