Cronaca

Case occupate, la querelle arriva in Consiglio: "Noi siamo una risorsa"

Gli aderenti all'Assemblea Sociale per la Casa chiedono l'allacciamento dell'acqua e l'assegnamento degli alloggi: "Le recuperiamo dal degrado"

La querelle riguardante le case occupate nel territorio veneziano è approdata mercoledì pomeriggio in Consiglio comunale. Alcune decine di aderenti all'Assemblea Sociale per la Casa, infatti, hanno srotolato un grande striscione per manifestare "con chiarezza" il proprio punto di vista, e cioè che le circa 35 occupazioni portate a termine negli ultimi mesi non sono state un problema, bensì una "risorsa".

"Chiediamo l'assegnazione di questi alloggi - spiegano i manifestanti - ci erano stati promessi gli allacciamenti dell'acqua. E' un diritto". Davanti ai consiglieri è stato quindi srolotano un maxi striscione. La questione del resto si trascina da settimane. Recentemente gli attivisti dell'assemblea sociale avevano anche occupato gli uffici della sede di Veritas di Mestre e ottenuto un breve incontro con il presidente di Veritas Maurizio Calligaro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case occupate, la querelle arriva in Consiglio: "Noi siamo una risorsa"

VeneziaToday è in caricamento