rotate-mobile
Cronaca Chioggia

Chiuso centro massaggi di Brondolo: camere da letto anziché box estetici

I carabinieri hanno posto i sigilli ai locali. All'interno dell'attività, gestita da un pakistano, c'erano due donne cinesi, una delle quali non in regola con il permesso di soggiorno

Mancavano qualifica professionale e autorizzazione ad esercitare. A ciò si aggiungevano le carenze dal punto di vista igienico e personale non in regola. Non c'era nulla che andava nel centro estetico e massaggi di Brondolo di Chioggia a cui i carabinieri hanno posto i sigilli ieri mattina.

Quando i militari dell'Arma di Chioggia Sottomarina, supportati dai Nas di Treviso e dal nucleo Tutela lavoro di Venezia, si sono presentati alla porta del centro, gestito da un uomo di origine pakistana, hanno trovato all'interno due donne di nazionalità cinese: una dipendente regolare e una ragazza senza validi documenti di ingresso e soggiorno su territorio nazionale.

Camere da letto al posto dei box

Il centro massaggi, come emerso dalle verifiche, era privo di autorizzazione e il personale impiegato all'interno non aveva alcuna qualifica professionale. All'esterno dei locali non era indicato l'orario di apertura, le tariffe per i servizi offerti non erano esposte e all'interno sono state ravvisate evidenti carenze igienico sanitarie. Manco a dirlo, non erano nemmeno rispettate le normative per il contenimento della diffusione del virua. Non solo: i carabinieri stanno approfondendo le indagini, poiché al posto dei classici box estetici, il titolare aveva creato delle vere e proprie camere da letto, che fanno ipotizzare un utilizzo totalmente differente da quello proprio di un centro estetico (per quanto, ad ora, non ce ne sia ancora evidenza).

Per il momento, l'autorità giudiziaria ha disposto il sequestro amministrativo dell'immobile e l'immediata sospensione dell'attività, oltre all'espulsione della ragazza cinese non in regola. Il titolare, oltre a dover pagare sanzioni per più di 6mila euro, è stato denunciato per averi impiegato lavoratrici prive di validi documenti di soggiorno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuso centro massaggi di Brondolo: camere da letto anziché box estetici

VeneziaToday è in caricamento