Viaggiava con mezzo chilo di cocaina pura in macchina: arrestato dai carabinieri

Un 44enne con precedenti è stato fermato alla guida nella zona di San Donà. Poi la perquisizione del veicolo. La sostanza, tagliata e venduta, avrebbe reso 100mila euro

Un carico "pesante" intercettato dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di San Donà. È successo nella serata di giovedì, nel corso di un servizio di contrasto al traffico di droga: un 44enne romano, F.I., è stato fermato per un controllo nelle strade della città mentre guidava la propria Opel Astra e trovato con un grosso quantitativo di stupefacente. Possibile che i militari dell'Arma lo stessero già tenendo d'occhio, anche perché l'uomo risultava pregiudicato.

Cocaina per il litorale

L’atteggiamento nervoso del sospetto, insieme alle spiegazioni vaghe riguardo la sua presenza in zona, hanno spinto gli uomini in divisa a procedere ad un controllo più approfondito del veicolo. Così, ben nascosto all’interno del cruscotto dell’autovettura, è stato trovato un involucro in cellophane contenente cocaina per un peso di oltre mezzo chilo. Quantitativo di sostanza pura, che al dettaglio avrebbe fruttato oltre 100mila euro, probabilmente destinata alle zone del litorale in previsione delle festività pasquali. A quel punto lo spacciatore è stato arrestato in flagranza di reato e accompagnato al carcere di Venezia, a disposizione dell’autorità giudiziaria e in attesa del processo di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

  • Il Veneto sarà ancora in area arancione da domani: cosa si può fare e cosa no

Torna su
VeneziaToday è in caricamento