menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Affari in calo nella crocieristica, a Venezia meno 11% di passeggeri previsti per il 2017

Sono i dati di Risposte Turismo relativi al traffico annunciato quest'anno nel porto lagunare. Il settore sta frenando in tutta Italia, i dati del 2016 però lasciano ben sperare

Le previsioni indicano un calo netto di turisti provenienti a Venezia dalle navi da crociera per il 2017: si parla di 1 milione e 400 mila arrivi, ovvero circa l'11,4% in meno dell'anno precedente. Così dicono i dati presentati da Risposte Turismo, società di ricerca e consulenza della macro industria turistica, e riportati dal Gazzettino. Da notare che le previsioni per l'anno scorso si erano rivelate troppo pessimistiche (si aspettavano 1 milione e mezzo di passeggeri, ne sono arrivati 1 milione e 605 mila), ma comunque la tendenza pare non essere positiva. 

In tutta la Penisola, comunque, i dati indicano una certa stagnazione del settore: sonno previsti 10,3 milioni di passeggeri movimentati (tra imbarchi, sbarchi e transiti), ovvero una diminuzione del 7,1%, mentre le toccate nave sono in calo del 9,6%. Scendono da 4 a 3 i porti italiani che saranno in grado di movimentare più di 1 milione di passeggeri (prima Civitavecchia con 2,2 milioni, poi Venezia e Napoli).

Con queste previsioni lo scalo lagunare perde posizioni anche nelle varie classifiche dei porti del Mediterraneo (esce dal podio) e mondiali (non più nella top ten, superata da Palma di Maiorca). In realtà è in fase di contrazione tutta l'area dell'Adriatico, e in generale - sempre secondo Risposte Turismo - la domanda di italiani che vanno in crociera difficilmente potrà tornare ai livelli di qualche anno fa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento