rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Tentato agguato ai tifosi veneziani: daspo a 6 ultras dell'Empoli

La polizia li aveva bloccati al termine della partita disputata a Empoli l'11 settembre. Resteranno fuori dagli stadi per un periodo che va dai 3 agli 8 anni

Sei tifosi dell'Empoli sono stati accusati di comportamenti pericolosi in occasione della partita contro il Venezia dell'11 settembre e quindi sottoposti alla misura del daspo emessa dal questore di Firenze. Quel pomeriggio a Empoli, al termine della partita, durante il deflusso dei tifosi ospiti, la polizia aveva intercettato un gruppo di ultras locali armati di bastoni e sassi, appostati tra via di Pratella e via Giro delle Mura Sud. Il gruppo, vedendo gli uomini in divisa, si era disperso.

Le pattuglie sono riuscite a evitare che le due tifoserie venissero a contatto e nei minuti successivi hanno fermato 6 persone. In quel momento non erano armate, ma nelle vicinanze sono state trovate mazze e aste di bandiera abbandonate a terra. Dei fermati, 5 sono della zona e hanno età comprese tra i 18 e i 37 anni; l'altro è un parmense di 28. Secondo la polizia, facevano tutti parte di un gruppo più numeroso che si stava preparando ad aggredire la tifoseria ospite al suo passaggio.

Per 4 dei fermati è quindi scattato un daspo (divieto di accedere a manifestazioni sportive) di 3 anni, mentre a due empolesi di 37 e 31 anni - entrambi già noti alle forze dell'ordine e già protagonisti di episodi simili in passato - i provvedimenti sono più aspri, rispettivamente della durata di 5 e 8 anni.

L'articolo originale su FirenzeToday.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato agguato ai tifosi veneziani: daspo a 6 ultras dell'Empoli

VeneziaToday è in caricamento