rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca

Vìolano il divieto di ritorno a Venezia: denunciate 2 borseggiatrici

Il provvedimento a carico delle donne, un'italiana e una bosniaca, della durata di 3 anni, risale al 2018. Sono state fermate dagli agenti di polizia nei pressi di bacino Orseolo

Dopo l'ennesimo borseggio, il questore aveva imposto il divieto di ritorno nel territorio comunale di Venezia per 3 anni. Un provvedimento risalente al 2018 e che ovviamente le due "mani lunghe" non avevano rispettato. È così che due donne, una italiana ed una bosniaca, nella mattinata di ieri sono state rintracciate dagli agenti del commissariato San Marco nei pressi di Bacino Orseolo, su segnalazione della sala operativa della questura lagunare.

Denunciate

Prima di concentrare i propri sforzi a Venezia, le due borseggiatrici hanno sfruttato la propria "arte" anche in altre città del nord Italia. Una volta fermate, e dopo le formalità di rito, sono state denunciate a piede libero all'autorità giudiziaria per violazione del divieto di ritorno nonché segnalate alla divisione anticrimine delle questure di Roma e Milano, competenti in base alla dimora, per l'adozione di eventuali misure di prevenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vìolano il divieto di ritorno a Venezia: denunciate 2 borseggiatrici

VeneziaToday è in caricamento