menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alla ricerca di nuovi obiettivi: ladri bloccati prima di entrare in azione

Operazioni di prevenzione contro i furti in abitazione: la polizia locale di Jesolo ha fermato un 41enne del posto e un tunisino senza documenti

Lo conferma la polizia locale: dopo l'estate aumenta il rischio di furti in appartamento nelle case lasciate vuote dai proprietari, e questo vale in particolare nella località balneare per eccellenza, Jesolo. Una pattuglia della Municipale, nel corso di operazioni per contrastare questo tipo di fenomeno, ha fermato mercoledì sera un’auto sospetta che si aggirava nelle vicinanze di via Correr, proprio dove era stato segnalato un tentato furto.

La macchina in questione, una Fiat Punto di colore scuro, è stata notata mentre procedeve in maniera quantomeno anomala, come se stesse monitorando cosa succedeva all’esterno di alcune abitazioni. Gli occupanti dell'auto sono quindi stati invitati a parcheggiare nell’area del distributore Esso: a bordo si trovavano un cittadino jesolano di 41 anni e un immigrato senza documenti. Insospettiti, gli agenti hanno deciso di procedere con un controllo più approfondito al commissariato di Polizia.

Da una verifica alla banca dati della questura ne è uscito che il 41enne Jesolo non aveva alcun tipo di precedente, mentre il passeggero era un cittadino tunisino di 36 anni di cui si possedeva unicamente una fotocopia del passaporto, domiciliato a Jesolo in via Dante. Per lui, dopo la segnalazione al pubblico ministero di turno, scatterà la denuncia perché trovato senza documenti sul territorio nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento