menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si fa ospitare da un anziano, dopo qualche giorno lo deruba e scappa

Una trentenne è stata arrestata dai carabinieri. La donna era già finita in manette alcune settimane fa dopo aver aggredito l'ex compagno e un militare

Era già stata arrestata all’inizio del mese per aver aggredito il suo ex compagno. Allontanata dal Comune di San Donà, aveva trovato ospitalità a casa di un anziano ma, dopo qualche giorno, lo ha derubato e se n'è andata. La donna, Iris Juana Jimenez, 30enne di origini dominicane senza fissa dimora, è finita nuovamente in manette. I carabinieri l'hanno rintracciata venerdì notte in uno stabile abbandonato di Ceggia e l'hanno accompagnata in carcere. 

Il primo episodio

L'aggressione all'ex compagno risale a qualche settimana fa. I carabinieri erano intervenuti a casa dell'uomo dopo la chiamata di un cittadino che aveva segnalato la presenza di alcuni mobili rotti in strada e aveva udito le urla provenire dall'appartamento. La coppia aveva cominciato a discutere e la lite con il passare dei minuti era degenerata, fino a trasformarsi in una vera e propria aggressione nei confronti dell'ex e dei militari, uno dei quali rimasto lievemente ferito. La donna era già nota alle forze dell'ordine perché in passato aveva manifestato atteggiamenti violenti simili sia nei confronti del fidanzato che dei carabinieri che di volta in volta erano stati costretti ad intervenire.

Ha derubato il pensionato che la ospitava

Quel giorno era stata arrestata per resistenza a pubblico ufficiale ed era stata successivamente condannata a sei mesi di reclusione con la sospensione condizionale della pena. Il giudice, inoltre, le aveva imposto le era stato inoltre imposto il divieto di dimora nel comune di San Donà di Piave. In seguito al provvedimento, la 30enne si è trasferita a Musile, dove ha trovato ospitalità a casa di un anziano. Dopo qualche giorno di tranquillità, però, si è impossessata del Range Rover del pensionato e lo ha derubato di contanti e monili d'oro, per poi fuggire. I carabinieri poco dopo avevano ritrovato l'auto e, nei giorni seguenti, la donna, che era stata denunciata per il furto.

Rintracciata nella notte

Dopo quest’ultimo episodio, i militari della compagnia di San Donà hanno evidenziato  il comportamento prevaricatore e violento della donna nella richiesta al tribunale per la sostituzione del divieto di dimora con la custodia cautelare in carcere. Il tribunale Tribunale ha condiviso la richiesta  disponendo una misura più grave. La donna adesso si trova in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

  • Cronaca

    Morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

  • Incidenti stradali

    Grave incidente tra mezzi pesanti in A4: un morto

  • Cronaca

    Un grande parcheggio scambiatore nell'area X-site a Jesolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento