Cronaca Graspo d'Uva

Spinea: diffuse le foto dei vandali del parco

I giovani fotografati potrebbero essere identificati e sanzionati. Il sindaco Vesnaver ha acconsentito a diffondere le immagini: «Servirà da monito. Ci spendiamo per il decoro della città ma serve educazione e senso civico». I cittadini: «Multe ai genitori»

Una delle foto dei giovani apparse sui social

Giovani scatenati che prendono a calci e distruggono panchine, recinzioni e giochi per bambini al parco del Graspo D'Uva a Spinea: stavolta sono stati fotografati e i cittadini hanno mandato gli scatti al sindaco della città, Martina Vesnaver, che ha acconsentito a fa r sì che venissero diffuse sui social.

«Sarà un monito per tutta la comunità. L'amministrazione investe sul decoro dei giardini, parchi e spazi pubblici ma poi deve esserci un contesto in grado di educarsi ed educare». Dice Vesnaver rivolgendo un appello a tutti i residenti «Spinea non è nel degrado, sono i comportamenti scorretti di qualcuno a peggiorarne la qualità e a rendere più faticoso e onoroso il lavoro di chi cura e tiene puliti questi luoghi. Serve maggior senso civico, è compito di tutti vigilare sui comportamenti, specie dei più giovani, che incontrollati escono a fare bravate per poi tornare in famiglie ad accoccolarsi come se niente fosse stato».

«Siamo quasi sicuri che si tratti di minori - continua il sindaco - non delinquenti, ma bulletti fuori controllo che vanno seguiti e sorvegliati». Se le forze dell'ordine dovessero procedere potrebbero venir identificati, denunciati per danni e multati, magari con ore di lavoro in comunità per ripagare quanto distrutto e messo a soqquadro. In città ora c'è chi commenta: «Gli devono far ripagare tutto di tasca loro. Non ai giovani, ma ai genitori».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spinea: diffuse le foto dei vandali del parco

VeneziaToday è in caricamento