menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio-suicidio all'Angelo: l'uomo aveva pagato il taxi di ritorno

L'autista che ha accompagnato la coppia da Abano all'ospedale, nel taxi ha trovato una piccola busta con dentro i soldi

Nel giorno del funerale in forma strettamente privata di Ernesto Cecchinato e Loredana Pedrocco, emerge un altro piccolo particolare che mette in luce la bontà d'animo della coppia. Come riporta Il Gazzettino infatti, la coppia che ha deciso di morire nella hall dell'ospedale dell'Angelo fino all'ultimo non ha voluto arrecare alcun disturbo, tanto da pagare anche il taxi di ritorno pur sapendo che il viaggio d'andata per loro sarebbe stato l'ultimo.

Oltre alla lettera indirizzata alla figlia quindi, l'ingegnere mestrino avrebbe lasciato anche un'altra busta, ma questa volta all'interno del taxi che avevano chiamato per dirigersi da Abano, dove erano in vacanza, all'Angelo. A confermare il tutto sarebbe stato lo stesso tassista che, una volta rientrato in macchina, avrebbe notato una piccola busta sporgere da soto il pass disabili che aveva esposto Cecchinato. L'intestazione parlava chiara: "Per Francesco - Taxi".

Quello di Ernesto Cecchinato sarebbe stato quindi l'ennesimo gesto gentile di una persona lucida ma con una ferrea volontà. Nella giornata di sabato si tengono proprio i funerali della coppia che, per rispetto della volontà della famiglia, si svolgono in forma privata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento