Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Boscochiaro

Cavarzere: evade dai domiciliari ma si mette a litigare al bar, arrestato

Un 25enne sinto si trovava in un locale di Boscochiaro con alcuni familiari quando ha ingaggiato un diverbio con un altro avventore. "Facendosi notare" sono scattate le manette

Nonostante fosse evaso dagli arresti domiciliari non ha resistito. Assieme a due o tre familiari, infatti, ha ingaggiato un violento diverbio, a quanto pare solo verbale, con un avventore di un bar di Cavarzere, facendo notare la sua presenza. Una volta che il titolare ha chiesto l'intervento dei carabinieri della locale stazione, ormai la frittata per M.H., 25enne di origine sinta domiciliato nel paese veneziano, era fatta.

Una volta che i militari sono entrati nel locale di Boscochiaro dei "litiganti" non c'era più traccia. Era presente solo il loro interlocutore. Colui che si era messo a bisticciare animatamente con M.H. e i familiari. A quel punto gli agenti, acquisita la loro descrizione fisica, capiscono che ci si trovava di fronte a un'evasione dagli arresti domiciliari (cui il 25enne era stato condannato per vari furti). Il Tribunale di sorveglianza di Venezia ha quindi disposto la revoca della detenzione domiciliare e per M.H. si sono spalancate le porte del carcere di Santa Maria Maggiore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavarzere: evade dai domiciliari ma si mette a litigare al bar, arrestato

VeneziaToday è in caricamento