menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La tragedia di Chieti: Fausto Filippone si era laureato in Economia aziendale a Venezia

Il 49enne di Pescara aveva avuto un lungo trascorso lagunare, vivendo in terraferma. Domenica ha lanciato la figlia da un viadotto autostradale, poi dopo ore si è lasciato cadere

Aveva studiato e si era laureato a Venezia, in Economia aziendale. Aveva vissuto in terraferma, pare a Marghera, nel periodo di frequentazione dei corsi accademici. Fausto Filippone, il 49enne di Pescara che domenica ha lanciato la figlioletta dal viadotto dell'autostrada a Francavilla al Mare, in provincia di Chieti, per poi, dopo lunghe ore appeso a decine di metri d'altezza, lasciarsi cadere perdendo la vita.

Lunga esperienza lagunare

L'uomo, quadro in una nota azienda pescarese, aveva avuto nel suo passato una lunga esperienza lagunare, dopodiché il ritorno in Abruzzo e la carriera che velocemente l'aveva portato a ricoprire ruoli di responsabilità. Indagini sono in corso anche sulla morte della moglie dell'uomo: domenica mattina la stessa era caduta dal balcone della sua abitazione, spirando in ospedale. Lei era un'insegnante di lettere al liceo scientifico di Pescara, il Leonardo Da vinci. Il matrimonio nel 2006, poi la nascita della bambina nel 2008.

Domenica di follia

Tutto si svolge rapidamente, in una domenica di ordinaria follia. Arrivano le immagini di lui abbarbicato fuori dal parapetto del viadotto aggrappato a una rete. Arriva la polizia che lo fa desistere dal tentativo di lanciarsi. Arriva un 'mediatore' poi anche la sorella. Si cerca di far rientrare l'uomo. Si tratta. Le ore passano. Subito si vede il corpo della bambina nel fondo del viadotto a 30-40 metri. Il medico è in grado di constatare che è morta sul colpo. Lui non vuole che nessuno si avvicini al corpo della figlia. 'Scusa scusa', urla a intervalli. Intanto arrivano i cronisti e le telecamere. Le immagini sono agghiaccianti, per un lungo stand by di ore. L'uomo poi si lascia cadere nel momento in cui vede gonfiare il telone che, forse, gli avrebbe potenzialmente salvato la vita. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento