Cronaca

Va a caccia in barchino, 62enne muore per un infarto improvviso

Flavio Bellingardo, residente a Camponogara, domenica sera è caduto in acqua. Soccorso da due persone, a riva è stato stroncato da un malore

Decide di passare la domenica sera andando a caccia con un barchino in laguna. La sua grande passione. Purtroppo, però, Flavio Bellingardo, 62enne di Camponogara, è rimasto vittima all'improvviso di un malore dopo essere caduto in acqua in una località lagunare di Lova di Campagna Lupia molto frequentata da cacciatori e pescatori.

La vittima, mentre si trovava a bordo da sola della propria imbarcazione, a un certo punto ha perso l'equilibrio finendo in acqua. Non è chiaro se a causare l'incidente sia stato un malore o una effettiva disattenzione del 62enne. Fatto sta che altri due cacciatori che stavano transitando nelle vicinanze hanno visto l'uomo in difficoltà, con l'acqua che lo raggiungeva fino all'altezza del torace e l'hanno portato a riva.

Sembrava che la disavventura si fosse conclusa, ma poco dopo Flavio Bellingardo, forse per lo shock termico, è stato colpito da un infarto che non gli ha lasciato scampo. Inutili i soccorsi dei sanitari, che non sono riusciti a salvare la vita al 62enne. Il magistrato di turno ha già disposto la restituzione della salma ai familiari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va a caccia in barchino, 62enne muore per un infarto improvviso

VeneziaToday è in caricamento