menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Giudecca deve rimanere a mollo rubate le passerelle dell'acqua alta

Il furto è stato denunciato da Veritas lunedì mattina: "Le avevamo posizionate mercoledì scorso al Redentore". Non si tratta del primo caso

Continuano a sparire periodicamente le passerelle per l'acqua alta. Materiale che evidentemente fa gola a chi deve gestire cantieri o evidentemente vuole lucrarci sopra vendendole poi al migliore offerente. Fatto sta che così facendo si reca un danno alla collettività, che suo malgrado rimane indifesa nei momenti di alta marea. Stavolta l'incursione dei delinquenti è stata scoperta alla Giudecca, nella zona del Redentore.

A renderlo noto è Veritas, addetta alla posa delle passerelle. "Sono state rubate otto passerelle - spiega l'azienda - in pratica l'intero percorso che era stato posizionato mercoledì scorso". Le tavole, trattate con antisdrucciolo, vengono probabilmente trafugate per pavimentare magazzini oppure per alzarne il piano di calpestio, magari utilizzando i cavalletti, spesso anche loro nel mirino dei malintenzionati. "Questo tipo di furti, che purtroppo si ripetono da anni, oltre ad arrecare un danno economico (una tavola costa un centinaio di euro), provocano un forte disagio ai cittadini perché mettono a rischio o impediscono il completamento dei percorsi di passerelle in caso di acqua alta", conclude Veritas.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento