menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I veneziani sono sempre più vecchi, boom d'amministratori di sostegno

Secondo Adico, associazione a difesa dei consumatori, al loro sportello il numero di queste pratiche sarebbe lievitato del 10 per cento in un anno

L'aspettativa di vita si allunga, lievita il numero di anziani e di conseguenza anche il numero di problematiche connesse all'assistenza di persone che purtroppo, con la vecchiaia, possono avere difficoltà a compiere da sole le abituali operazioni che la vita quotidiana comporta. Con il risultato che sempre più persone si rivolgono anche allo sportello dell'Adico di Mestre, associazione a difesa dei consumatori, per farsi assistere dallo staff legale nella presentazione del ricorso per la nomina dell'amministratore di sostegno. "Da inizio anno a oggi le richieste sono aumentate del 10 per cento", dichiara infatti Adico.

"Una necessità destinata a diventare sempre più pressante in futuro dal momento che anche secondo il modello di previsione demografica della popolazione residente del Comune di Venezia tra il 2014 e il 2028 (consultabile nel sito Internet di Ca' Farsetti) la fascia dei cosiddetti "grandi anziani", vale a dire gli ultraottantenni, farà registrare un 8% in più, con un aumento in valori assoluti di quasi 1.700 persone (dai 22.400 del 2013 ai 24.100 del 2028)", sottolinea Adico.

L'amministratore di sostegno è un istituto che opera quando un soggetto (nella maggior parte dei casi si tratta appunto di anziani) non è più autosufficiente, ma non tanto da essere incapace di intendere e di volere: in questo caso viene nominato da un giudice un "tutore" che agisce in nome e per conto suo. Il caso più comune è quello del familiare che risiede in casa di riposo e che a un certo punto non riesce più a gestire le proprie attività patrimoniali: viene dunque avanzata la richiesta di nomina di un amministratore per la gestione dei beni dell'anziano, dal semplice ritiro della pensione a incarichi più complessi, che vengono comunque messi nero su bianco dal giudice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento